Logomania Italian Signs

Logomania Italian Signs è una pubblicazione che raccoglie il meglio dei marchi e dei logo tipi italiani, con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura della comunicazione italiana a internazionale fornendo così una panoramica completa degli studi di design maggiormente impegnati in questo settore: soluzioni ricche di creatività ed ingegno.

Logomania Italian Signs è dedicato alla ricerca sul logo, con una suddivisione in 5 capitoli a seconda della tipologia di lavoro e dei metodi di progettazione:

_Freshly Made (P.008): marchi disegnati ex novo compreso lo studio del logo, l’evoluzione del progetto, le proposte alternative e scartate,
_Lifting (P.108): restyling di marchi esistenti, prima e dopo l’intervento,
_Application (P.130): marchi con applicazione su supporti non istituzionali e realizzati con materiali particolari, gadget, espositori, insegne, tutto cio’ che non sia la classica immagine coordinata,
_T-shirts and Fashion (P.188): quando la grafica di una t-shirt diventa marchio, o l’applicazione di un logo diventa texture,
_Icons (P.234): simboli, icone, segnaletica per il web e non solo, marchi che non possono fare a meno del proprio significato.

Tra i vari nomi dei marchi e dei logo tipi selezionati e pubblicati nelle varie sezioni di Logomania ricordiamo: 100 Goals, 100% italiano, Agricow, BBQ, Cappuccino Italiano, Comax, Evo, Hangout, P&R, Kombacha, MXM, SPEEDER e ZAP; creatività facenti parte del lavoro svolto da William Raineri – brillante graphic designer italiano e art director dell’omonimo studio Raineri Design di Brescia.

Logomania Italian Signs è corredato di un CD-Rom con wallpaper con soggetti ricavati dai marchi e logotipi, icone, simboli e catatteri tipografici (font) proposti ex novo dai designer stessi e altri materiali, alcuni dei quali free (leggere attentamente le condizioni di utilizzo dei lavori all’interno di ogni cartella).

304 pagine a colori, lingua: italiano-inglese.

Proud 2bea Sticker

Cosa tratta questo libro? Autoadesivi, naturalmente. Proud 2bea Sticker, giunto alla seconda edizione, si impone come una risorsa rara nel genere della serie “Proud 2bea“. Se la prima edizione si è distinta come compendio di rarità e vintage, questo edizione è una delle più grandi selezione degli autoadesivi prodotti da protagonisti del mondo dell’abbigliamento streetwear e sportwear (Stüssy, Goodenough, Fresh Jive, Fuct, Subware, Hysteric Glamour, Neighborhood, FL, magazines come Relax, Tokion) e da artisti del calibro di Kostas, Geoff McFetridge, Jest, Slam Jam, G5, Crooked Tongues, Major Force, Medicom Toy e molti altri ancora.

Il lancio di Proud 2Bea Sticker, curato da Matteo Sola (edizioni Happy Books), è avvenuto in anteprima mondiale a Firenze in occasione di Pitti Uomo. Il volume è in edizione limitata, sono state stampate soltanto 5.000 copie destinate a rivenditori selezionati di tutto il mondo.

2Bea Sticker interpreta dunque il mondo degli stickers come segno urbano, artistico e di comunicazione, che va ben oltre la diffusa pratica di “customizzazione” di scooter e skateboard o del fenomeno di “bombing”.

Chiudiamo segnaliamo una citazione dall’introduzione di Andy Holmes: “Stickers are a joyous thing, a simple pleasure. I was drawn to these visual treats at an early age; chasing “Humphries” stickers from the milkman for my first bike. I wish I had an example to show you but i stuck every one i got; lesson learnt. At a tender age i realised a good sticker was hard to find…and that just being a sticker wasn’t enough. The love was there but the treasure was already elusive…”

220 pagine, 250 ilustrazioni a colori, lingua inglese e giapponese.




Color Harmony Logos

Selezionare la corretta gamma di colori per qualsiasi progetto di design, personale o commerciale, può determinare il successo del marchio stesso. Scegliere i colori giusti per un marchio e il relativo corporate identity è essenziale perché definirà tutto il materiale collaterale che seguirà.

Purtroppo, per molti quello della scelta del colore più adatto non è un processo facile, ma con una piccolo aiuto della scienza e una serie di preziosi consigli, sarà molto più facile adoperare la scelta migliore.

Color Harmony Logos“, partendo da una discussione su come scegliere i colori adatti per i marchi, presenta parecchi case studies di logotipi dove il colore è un fattore dominante quali H & R Block, Kodak, e Coca-Cola.

Color Harmony Logos” ha ben 26 capitoli basati sugli attributi comuni di identità, quali: energico, terrestre, sensuale, affidabile e così via. Ogni capitolo esplora oltre 40 combinazioni efficaci differenti di colore. Il risultato: più di 1.000 variazioni illustrano come l’utilizzo delle combinazioni cromatiche possono alterare dinamicamente un marchio. Il libro, naturale seguito della serie “Corporate Identity” della casa editrice Rockport Publishers, è una dimostrazione del potere del colore e della relativa capacità dei messaggio (visibilità, leggibilità e impatto emotivo) e si propone come guida creatriva essenziale per i designer alle prese con la selezione di colore.

Il volume include un bonus CD interattivo contenente una selezione dei marchi descritti, lasciando così agli utenti la possibilità di sperimentare e stampare i risultati. Christopher Simmons, autore del libro e principale fondante di MINE, è un insegnante di identy design all’università delle arti della California e all’Academy of Art University di San Francisco. Simmons è presidente della filiale di San Francisco dell’American Instiute of Graphic Arts (AIGA) e autore di Letterhead and Logo Design 9.

160 pagine a colori in lingua inglese.

Graphic Designers Digital Print and Color Handbook

Ottenere una corretta corrispondenza colore e qualità di stampa è una delle sfide più grandi per i progettisti, difficoltà sempre più accrescita dal veloce cambiamento delle tecnologie, piattaforme e processi di stampa.

Le complessità di gestione del processo di stampa si sono sviluppate come conseguenza di queste nuove tecnologie e i designer sono lasciati spesso senza alcuna guida. Questo pratico e completo manuale fornisce ai progettisti una ricca fonte di consigli e tecniche avanzate. Un volume all-inclusive che copre tutto lo scibile, dalla scelta delle migliori combinazioni di colore, tipi di carta, metodi e device di stampa che guida l’utente alla conoscenza e alla scelta tra le innovative tecnologie per stampe di alta qualità.
Graphic Designers Digital Print and Color Handbook: All You Need to Know About Color and Print from Concept to Final Output: trucchi, soluzioni e discussioni attraverso immagini chiare e testi di facile comprensione. Nessun particolare è trascurato, ciò rende questo volume un testo essenziale da tenere semrpe sulla propria scrivania.

Indice dei contenuti:

Capitolo 1 The principles of color, 8
Capitolo 2 Color correction, manipulation, and proofing systems, 36
Capitolo 3 Color images, 78
Capitolo 4 Color management, 114
Capitolo 5 Resolution, 128
Capitolo 6 Color in print : getting the results you want, 164
Capitolo 7 Working with your printer, 200
Capitolo 8 Colorful words from the pressroom, 238
Capitolo 9 Digital printers, 286
Capitolo 10 Color on the Web, 306
Capitolo 11 Type, 322
Capitolo 12 Paper, 350
Capitolo 13 Workflow, 394
Capitolo 14 Binding and finishing, 410

448 pagine, 800 illustrazioni a colori, testi in lingua inlgese.

Type Specific

Type Specific: Designing Custom Fonts for Function & Identity è un elegante volume che illustra i maggiori casi di successo nell’ambito del design tipografico internazionale.

Caratteri progettati per uno scopo specifico, utilizzati per gli scopi più disparati. Il volume ne descrive le forme, sezioni, giunzioni e come funzionano, sia in stampa che su schermo, attraverso una gamma di applicazioni: posters, indici, giornali e riviste, copertine di CD, packaging e titoli cinematografici, attraverso case history quali il paintbrush Kitchen’s organico della promozione Levi’s Vintage Clothing o lo stencil-style utilizzato per l’identity Chen Pascual.

Contents:
Introduction
Newspapers & magazines
Fashion
Wayfinding
Identities
Posters
Music
Letterheads & business cards
Screen
Books & catalogs
Specials Resources

Creative Type

Creative Type: A Sourcebook of Classic & Contemporary Letterforms è un elegante volume che ripercorre l’evoluzione della tipografia durante gli ultimi 20 anni; un riferimento essenziale per i grafici.

Il libro illustra l’effetto dell’era digitale sulla tipografia nell’ultimo secolo e come i designer contemporanei stanno sfruttando i caratteri generati fra 1985 e il 2004 per soddisfare i modeni bisogni. Ciascuna serie di caratteri è accompagnata dalle osservazioni dal progettista.

Completa il volume una sezione dedicata ai più importanti caratteri tipografici del passato, partendo da Garamond, creato nel 1530, a Akzidenz Grotesk, fino a Akzidenz Grotesk, realizzato da Günter Gerhard Lange nel 1969.

400 pagine illustrate a colori e b/n, lingua inglese.



Indice dei contenuti:
Introduction; Essays: Type Etc
Cees W. de Jong; 20th Century: Expressive Letterforms
An Observation
Alston W. Purvis; From Rudolf Koch to David Carson: Typography in the 20th Century
Friedrich Friedl; Fonts and Type Designers Demos 2004
Gerard Unger; Praxis 2004
Gerard Unger; Zapfino 2003
Hermann Zapf; Kosmik 2000
Erik von Blokland; Beowulf 1990
Just van Rossum, Erik van Blokland; Sabon Next 2000
Jean Francois Porchez; Le Mond 1997
Jean Francois Porchez; Syntax 2000
Hans Eduard Meier; Aroma 1999
Tim Ahrens; Gianotten 1999
Antonio Pace; Markin 1999
Alfred Tilp; Scarborough 1998
Akira Kobayashi; Silvermoon 1998
Akira Kobayashi; Atomatic 1997
Johannes Plass; Finnegan 1997
Jurgen Weltin; Spitz 1997
Oliver Brentzel; Carumba 1996
Jill Bell; Filosofia 1996
Zuzanna Licko; Tagliatelle 1996
Alessio Leonardi; LinoLetter 1992
Linotype; Didot 1991
Linotype; Veto 1994
Marco Ganz; Sho 1992
Karlgeorg Hoefer; Franklin Gothic 1991
David Berlow; Caecilia 1990
Peter Matthias Noordzij; Officina 1990
Erik Spiekermann; Industria 1989
Neville Brody; Insignia 1989
Neville Brody; Avenir Adrian Frutiger; Frutiger Next 1985
Adrian Frutiger; Stone 1987
Sumner Stone; Optima 1985
Hermann Zapf; Essay ‘Modern Classic’ Type Faces: The relationship between classic and contemporary photography; Akzidenz Grotesk 1969
Gunter Gerhard Lange; Helvetica 1957
Max Miedinger; Future 1932
Paul Renner; Gills Sans 1928-30
Eric Gill; Times New Roman 1832
Stanley Morison; Bodoni 1790
Giambattista Bodoni; Baskerville 1754
John Baskerville; Caslon 1725
William Caslon; Garamond 1530
Claude Garamond 

Typography 25

Da 50 anni, il Type Directors Club of New York (TDC) ha incoraggiato la comunità delle arti grafiche ad esprimere il meglio di sè nell’ambito della tipografia professionale attraverso un concorso annuale a carattere internazionale.

Pubblicato da Harper Design International (HDI) e coordinato da Diego Vainesman (MJM Creative Services – New York), TDC Annual 25 è una cronaca del valore della creatività tipografica contemporanea e presenta il lavoro per dei vincitori del concorso “Certificate of Typographic Excellence” (2003-2004).

Ogni pagina è dedicata ad uno dei 240 progetti premiati, tra più di 2.500 lavori presentati in gara, con i relativi credits dettagliati riguardo il Cliente, il progetto, gli obiettivi creativi e le relative note del progettista. È presente anche una sezione dedicata ai vincitori delle competizioni  TDC50 Typography Competition e TDC2 2004 Type Design Competition.

Le categorie includono: libri, magazine, corporate identity, logotype, pubblicità e promozione, progettazione del packaging, annual, report aziendali, manifesti, opuscoli, poster, video e grafica web.

Questa edizione, inoltre, include un indice speciale che elenca i caratteri tipografici principali usati ed i nomi dei loro designer. Le sezioni Judges’ Choice è caratterizzata non soltanto dalle osservazioni dei giudici, ma anche dalle dichiarazione dei progettisti e lo sviluppo del processo creativo.

Questo libro è un percoso obbligato per tutti i designer, una sorgente vitale di riferimento per chiunque è coinvolto nel processo creativo.

350 pagine, 500 illustrazioni e foto a colori.



1000 Designer Greetings

I designer lavorano spesso per clienti che limitano in gran parte la libertà di creatività, la chance di fare strike e realizzare qualcosa di effettivamente originale e personale diventa sempre più un lusso reale.

1000 Designer Greetings: Creative Correspondence Designed for All Occasions vieni incontro alle esigenze di tutti, le card incluse rappresentano i progetti più creativi disponibili, una meravigliosa sorgente di ispirazione per tutti i tipi di progetti.

Tutti i designer, sia in-house o freelance, realizzano le loro proprie cartoline d’auguri, le cosiddette greeting cards, con uno scopo che va oltre quello stesso di progettazione, ma come occasione per mostrare fuori dall’ambiente lavorativo la propria creatività sotto una nuova luce, priva di tanti vincoli. Le card sono il progetto perfetto perché sono di dimensioni ridotte, i tempi di lavorazione sono bel diversi da quelli di progetti standard e sono dcisamente meno costose.

Il volume è una vera enclopedia della libertà di espressione, con le sue oltre 1.000 schede caratterizzate da materiali e trattamenti unici; include tutti i tipi di saluti, compresi gli annunci di nascita, novità aziendali, inviti di nozze, apertura di gallerie, holidays greetings, auguri di compleannogift card e molto altro ancora…
 


Hot Graphics USA 2

Questa pubblicazione è il frutto di una ricerca accurata di tutti quei progetti innovativi di designer americani abituati a vivere il cyberspazio come ambiente quotidiano.

Le oltre 1.300 foto a colori presenti si alternano tra illustrazioni di logotype, package design, corporate identity, exhibit design, environmental graphics ed esempi di editoria.

Hot Graphics USA 2 è il riusultato di un’accurata selezione di lavori provenienti da aziende di design presenti negli States, ciascuna delle quali ha fornito indicazioni relative all’obiettivo.

Questo volume insegna come il ricorso massivo alla lingua visiva sia più potente della forma verbale, il disegno grafico riesce così a comunicare un messaggio forte senza contare sulle parole. Sarete ispirati dalle diverse filosofie di progettazione e dai molti esempi che manifestano come questi principi guida vengano utilizzati e affascinati dallo spirito visionario, dalla sfrontatezza e quella sensualità che è la quinta essenza di ogni americano.

Questi alcuni delle firme più importanti che popolano questo capolavoro: Alexander Lsley Inc, Allemann Almquiest & Jones, Antista Fairclough Axiom Creative Group, Beauchamp Group, Brainstorm Cahan & Associates, Crawford, Creativille, Inc, Dicker Design Dever Designs, Frankfurt Balkind, Griffith Phillips Creative Hornall Anderson Design Works, Hull Creative Group, Kolar Design Assoc.

320 pagine, 1.375 fotografie a colori e illustrazioni.



Art Directors Annual International 82

Art Directors Annual International 82 è la nuova versione di successo dedicata a chi lavora nel campo della comunicazione visiva; regala con estrema chiarezza e dettagli i lavori dei grandi creativi internazionali che hanno superato un’accurata selezione, suddivisi in due premiazioni; ORO e ARGENTO.

Questo volume è stato creato e viene rinnovato ogni anno in onore dei migliori professionisti del settore.

Il lavoro dei vincitori, oltre ad essere egregiamente documentato in questo volume, comparirà in quattro mostre mobili durante l’anno. Questa competizione annuale è riconosciuta come una delle più prestigiose nel campo delle comunicazioni visive; questo anno ha registrato oltre 13.000 lavori pervenuti

Questi i vincitori dell’ 82esima edizione:

TOP GRAPHIC DESIGN:

  • Pentagram (NY, San Francisco, London): 1 Gold, 1 Silver, 5 Distinctive Merits, 9 Merits
  •  Imaginary Forces (Hollywood, CA): 1 Gold, 1 Silver, 2 Merits
  •  Hakuhodo (Tokyo): 2 Silvers
  •  MTV Networks (New York): 1 Gold, 2 Distinctive Merits, 2 Merits
  •  Visionaire / V Magazine (New York): 1 Gold, 1 Distinctive Merit, 1 Merit
  •  The Chase (London, Manchester, UK): 1 Gold, 3 Merits
  •  Happy Forsman & Bodenfors (Gothenburg, Sweden): 1 Gold, 2 Merits

SINGLE GOLD:

  • Schraivogel Design (Zurich): poster promozionale “NY” per Zurich Film Podium.
    Art Director, Copywriter & Designer: Ralph Schraivogel.
  • Phaidon Press (New York): special trade book “Andy Warhol Catalogue Raisonne”.
    Director: Julia Hasting, Editors George Frei, Neil Printz, Project Editor Megan McFarland.
  • Sagmeister Inc. (New York): 2002 annual report per Zumtobel AG – Austria (Light
    System Manufacturer). Art Director: Stefan Sagmeister. Photographer: Bela Borsodi.
  • Springer & Jacoby (London, UK): video design “Burberry Rain”  per Burberry.
    Art Directors: Elliot Harris and Robin Weeks. Copywriter: Ben Carson.

Fondata nel 1920 a Manhatta (New York) “The Art Directors Club” (www.adcglobal.org) è la prima organizzazione internazionale no-profit di professionisti formata da fotografi, pubblicitari, illustratori e creativi.

I programmi includono una copetizione annuale, mostre, pubblicazioni, simposi, workshops, borse di studio ed altri eventi speciali, oltre al relativo spazio della galleria e dell’ufficio di oltre 10.000 piedi quadrati a Midtown Manhattan.