Proud 2bea Sticker

Cosa tratta questo libro? Autoadesivi, naturalmente. Proud 2bea Sticker, giunto alla seconda edizione, si impone come una risorsa rara nel genere della serie “Proud 2bea“. Se la prima edizione si è distinta come compendio di rarità e vintage, questo edizione è una delle più grandi selezione degli autoadesivi prodotti da protagonisti del mondo dell’abbigliamento streetwear e sportwear (Stüssy, Goodenough, Fresh Jive, Fuct, Subware, Hysteric Glamour, Neighborhood, FL, magazines come Relax, Tokion) e da artisti del calibro di Kostas, Geoff McFetridge, Jest, Slam Jam, G5, Crooked Tongues, Major Force, Medicom Toy e molti altri ancora.

Il lancio di Proud 2Bea Sticker, curato da Matteo Sola (edizioni Happy Books), è avvenuto in anteprima mondiale a Firenze in occasione di Pitti Uomo. Il volume è in edizione limitata, sono state stampate soltanto 5.000 copie destinate a rivenditori selezionati di tutto il mondo.

2Bea Sticker interpreta dunque il mondo degli stickers come segno urbano, artistico e di comunicazione, che va ben oltre la diffusa pratica di “customizzazione” di scooter e skateboard o del fenomeno di “bombing”.

Chiudiamo segnaliamo una citazione dall’introduzione di Andy Holmes: “Stickers are a joyous thing, a simple pleasure. I was drawn to these visual treats at an early age; chasing “Humphries” stickers from the milkman for my first bike. I wish I had an example to show you but i stuck every one i got; lesson learnt. At a tender age i realised a good sticker was hard to find…and that just being a sticker wasn’t enough. The love was there but the treasure was already elusive…”

220 pagine, 250 ilustrazioni a colori, lingua inglese e giapponese.